21 Aprile 2024

ANALGESICI

Tramadolo

E’ un oppioide che a differenza di altri antidolorifici come i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), non causa sanguinamento nello stomaco e nell'intestino, né problemi ai reni. Inoltre non influisce sulla cartilagine all'estremità delle ossa. Il Tramadolo agisce sulla neurotrasmissione di norepinefrina e serotonina e modifica la trasmissione degli impulsi dolorifici (Pelletier 2016). Il Tramadolo è infatti un analgesico oppioide debole ad azione centrale con una duplice modalità d'azione come agonista del recettore μ-oppioide e come inibitore della ricaptazione della noradrenalina, che raramente causa gli eventi avversi della depressione respiratoria e della dipendenza fisica comunemente associati ai farmaci oppioidi convenzionali. Questa duplice azione rende il tramadolo un'opzione interessante, sebbene la dipendenza sia una preoccupazione, come per tutti gli oppiacei. Sebbene sia stato stabilito l'effetto analgesico del tramadolo per il dolore acuto e neuropatico, recenti revisioni sistematiche valutano i benefici del tramadolo anche per l’artrosi, dimostrando una significativa diminuzione del dolore e benefici sulla funzione fisica.
Il meccanismo per i benefici del tramadolo nell'OA non è chiaro: il tramadolo manca di azione periferica (cioè non ha effetti locali sulle articolazioni) e i suoi benefici possono diminuire con l'uso cronico (cioè sviluppo della tolleranza), poiché parte della sua azione è correlata agli oppioidi . Tuttavia, l'azione centrale del tramadolo potrebbe essere di grande beneficio in quanto questa azione potrebbe diminuire la sensibilizzazione neuronale centrale prodotta dall'input periferico nocicettivo persistente (Jett 1997). Il tramadolo da solo o in combinazione con paracetamolo probabilmente non ha alcun beneficio importante sull'intensità media del dolore o sulla funzione fisica rispetto al placebo nelle persone con artrosi. Gli eventi avversi possono indurre ad interrompere l'assunzione del farmaco. L'aumento degli eventi avversi gravi con tramadolo è meno certo, a causa del numero limitato di eventi. L'uso del tramadolo per l'osteoartrosi deve considerare i benefici limitati con la probabilità di aumentare gli effetti avversi. Gli effetti collaterali più frequenti sono nausea, vomito, vertigini, stitichezza, stanchezza e mal di testa.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie