21 Aprile 2024

CONDROPROTETTORI (NUTRACEUTICI)

Condroitina, Glucosamina , Metilsulfonilmetano e S-adenosil-L-metionina.

Il condroitin solfato appartiene a una famiglia di eteropolisaccaridi chiamati glicosaminoglicani o GAG. Il condroitin solfato si trova nella cartilagine umana, nelle ossa, nella cornea, nella pelle e nella parete arteriosa. Le fonti di condroitina utilizzate negli integratori alimentari includono la trachea bovina, i sottoprodotti del maiale, la cartilagine di squalo e il setto di balena (Hendler 2001). I meccanismi d'azione proposti includono il ripristino della matrice extracellulare della cartilagine, la prevenzione dell'ulteriore degradazione della cartilagine (Johnson 2001) e il superamento di una carenza alimentare di aminoacidi contenenti zolfo, che sono elementi costitutivi essenziali per le molecole della matrice extracellulare della cartilagine (Cordoba 2003). Sia la glucosamina che la condroitina sono disponibili al banco come integratori alimentari ed è stata utilizzata la terapia combinata di glucosamina e condroitina, ma non è chiaro se questi due integratori producano un effetto additivo o sinergico.
I confronti della condroitina assunta da sola o in combinazione con glucosamina o un altro integratore hanno mostrato una riduzione statisticamente significativa del dolore; in particolare è stata riscontrata una riduzione del dolore al ginocchio del 20% e un miglioramento della qualità della vita misurato con l’indice di Lequesne (vengono presi in considerazione dolore, funzione e disabilità). La condroitina non ha determinato un basso numero statisticamente significativo di eventi avversi o interruzioni a causa di eventi avversi rispetto al placebo o ad un altro farmaco. Inoltre la condroitina rallenta leggermente il restringimento dello spazio articolare sui raggi X dell'articolazione colpita.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie