03 Marzo 2024

Protesi di anca: controindicazioni e fattori di rischio

Controindicazioni dell'intervento

In realtà non esistono specifiche controindicazioni all’intervento di protesi, ma devono essere tenuti in considerazione i rischi legati alle condizioni generali del malato (cardiopatia grave, insufficienza respiratoria e/o BPCO, diabete scompensato, insufficienza renale, immunodeficienza, malattie neurologiche etc.) che dovranno far porre attenzione all’indicazione chirurgica. Inoltre la condizione psicologica del malato e la compliance (capacità del malato di adattarsi e di accettare le terapie proposte dal medico) sono altrettanto importanti.

In generale le controindicazioni assolute alla protesi sono:

- artrite settica dell’anca;
- patologie che conducono a rapida distruzione del tessuto osseo;
- patologie neurologiche dell’articolazione con insufficienza muscolare.

Fattori di rischio dell'intervento

Tra i fattori di rischio per i pazienti candidati ad intervento di protesi d’anca occorre valutare bene sopratutto i seguenti:
obesità, malnutrizione, iperglicemia, artrite reumatoide, anemia preoperatoria, coagulopatie, fumo, abuso di alcool, depressione, malattia neoplastica, malattia vascolare periferica.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie