03 Marzo 2024

Quando operare con intervento di protesi d'anca

L'intervento chirurgico di protesi d'anca è raccomandato solamente quando una delle seguenti patologie elencate sotto (più dettagliatamente descritta nell'approfondimento "Patologie trattate con intervento di protesi d'anca") si manifesti con:

  • un grave dolore, insensibile alla terapia medica e/o fisica, inizialmente presente solo sotto carico e nelle fasi avanzate anche a riposo;
  • un importante pregiudizio della deambulazione, spesso consentita solo per brevi tratti e con ausili;
  • una notevole riduzione dell'escursione articolare accompagnata da una rigidità dell'anca che può anche limitare le normali attività della vita quotidiana (camminare, alzarsi, sedersi su di una sedia, vestirsi, etc).
Le patologie più frequenti dell'articolazione dell'anca sono:

  1. Artrosi primaria
  2. Artrosi secondaria
  3. Frattura del collo del femore
  4. Osteonecrosi asettica dell'epifisi prossimale del femore
  5. Tumori ossei della porzione prossimale del femore o dell'acetabolo
  6. Esito protesi di anca dolorosa ovvero in caso di fallimento di precedenti interventi

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie