18 Luglio 2024

OSSIGENO-OZONO TERAPIA

L'ozono (O3) è una varietà triatomica di ossigeno, applicata all'organismo umano con scopi terapeutici fin dal 1800.
I meccanismi dell'azione dell'ozono sono:

1. effetti antalgici, antinfiammatori, antiedemigeni e antiossidanti attivando il metabolismo cellulare, riducendo la sintesi delle prostaglandine, degli enzimi proteolitici e dell’istamina, facendo funzionare correttamente il sistema redox [riducendo lo stress ossidativo attraverso l'induzione della sintesi di enzimi antiossidanti (superossido dismutasi, glutatione perossidasi e catalasi)];

2. miglioramento dell'apporto di ossigeno ai tessuti attraverso l'azione emoreologica, la vasodilatazione e la stimolazione dell’angiogenesi [per aumento della produzione di VEFG (fattore di crescita vascolare), di NO per induzione del metabolismo glucidico, dell’afflusso ematico e del drenaggio delle sostanze flogogene];

3. rimodellante del collagene tissutale per aumento dell’ATP e per azione diretta sull’elasticità dei fibroblasti.

L'ozono intra-articolare è una procedura sicura e le complicanze sono le stesse di altre infiltrazioni. Non ci sono restrizioni per l'uso dell'ozono negli anziani. Le principali restrizioni all'uso dell'ozono sono: intossicazione acuta da alcol, infarto miocardico recente, emorragia da qualsiasi organo, gravidanza, ipertiroidismo, trombocitopenia e allergia all'ozono. Il trattamento con ozono è considerato una terapia aggiuntiva, particolarmente appropriato per i pazienti con altre comorbidità. Le infiltrazioni intrarticolari possono ridurre il dolore da subito ed accelerare i processi riparativi, specie nelle artrosi di media e moderata entità.

La miscela di ossigeno-ozono agisce sinergicamente all’acido ialuronico potenziandone l’azione, apportando l’ossigeno a cellule e tessuto non vascolarizzato ed ozono che agisce sia come sterilizzante e anti-infiammatorio. Il ciclo prevede un ciclo di 10-12 infiltrazioni di Ossigeno-Ozono quando somministrato come unico farmaco. Quando si utilizzi l’associazione Ozono-Acido ialuronico le infiltrazioni si possono ridurre a 3-5, in relazione al tipo di acido ialuronico utilizzato.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie