03 Marzo 2024

Terapia chirurgica alternativa all'intervento di protesi di anca

La chirurgia artroscopica dell’anca è sempre più adottata per rimodellare l'anca e affrontare i danni al labbro e alla cartilagine.
L'obiettivo primario del trattamento è migliorare il dolore e la funzione, ma gli interventi che modificano il contatto tra il collo del femore e il bordo acetabolare possono successivamente ridurre il danno articolare, il rischio di artrosi e la necessità di una futura artroplastica dell’anca. Il numero di procedu...
Un'antiversione, retroversione o inclinazione eccessiva o scarsa dell’angolo cervico-diafisario del femore prossimale può portare a dolore cronico, instabilità e declino funzionale progressivo.
Le osteotomie di ricostruzione per l’anca hanno lo scopo di ripristinare la normale anatomia e biomeccanica dell'anca, migliorare i sintomi e prevenire alterazioni degenerative. Teoricamente, l'osteotomia ideale dovrebbe essere il più non invasiva possibile, tecnicamente riproducibile, avere sufficiente mobilità dell'innesto, avere la capacità di aumentare l'area della cartilagine ialina portante, medializzare il centro di rotazione, avere un ...

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie